V DOMENICA DI PASQUA – 19 MAGGIO 2019

Ermes Ronchi, su Avvenire: «Siamo tutti mendicanti di amore in cammino”  >>>

Enzo Bianchi, monastero di Bose:  Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi>>>

Gesuiti Villapizzone, Milano ( http://www.gesuiti-villapizzone.it/sito/lectio/vangeli.html )

Vi dò un comando nuovo: che vi amiate gli uni gli altri come io amai voi

Per andare dove va Gesù non c’è altra via che quella del suo comando: amarci con lo stesso amore con il quale lui ci ama. Pietro seguirà Gesù quando, dopo averlo rinnegato, scoprirà come lui lo ama: lo ama come ama Giuda, di amore assoluto e incondizionato. Se accoglie questo amore del Figlio per sé, potrà con esso amare i fratelli come lui stesso è amato

IV DOMENICA DI PASQUA – 12 MAGGIO 2019

Ermes Ronchi, su Avvenire: «I seduttori e i maestri: due voci ben diverse”  >>>

Enzo Bianchi, monastero di Bose:  “La mano di Cristo, il pastore buono” >>>

Gesuiti Villapizzone, Milano ( http://www.gesuiti-villapizzone.it/sito/lectio/vangeli.html )

Io e il Padre siamo uno

L’uomo Gesù è Cristo e Figlio di Dio: libera la nostra libertà rivelando che Dio è Padre amante e noi figli amati. Sarà ucciso perché si proclama Figlio. Ma proprio in quanto ucciso, offrendo la vita per noi, si rivela Dio e ci salva. Il cristianesimo è una bestemmia per tutte le religioni: Dio ama l’uomo, si fa simile a lui e dona la propria vita a lui che gliela toglie. Alla legge giusta, che condanna i malvagi, subentra l’amore che li salva tutti.

 

28 Aprile 2019 – II Domenica di Pasqua o della Divina Misericordia

Ore 18.00    Adorazione Eucaristica e Coroncina alla Divina misericordia

Ore 19.00    Santa Messa in parrocchia

Ermes Ronchi, su Avvenire: «Le ferite di Gesù, alfabeto dell’amore”  >>>

Enzo Bianchi, monastero di BoseL’amore fedele del Risorto!” >>>

Gesuiti Villapizzone, Milano ( http://www.gesuiti-villapizzone.it/sito/lectio/vangeli.html )

Come il Padre ha mandato me, così anch’io invio voi

La comunità riconosce il Signore dalle sue ferite, che restano sempre aperte per accogliere tutti. Da esse scaturisce la gioia di chi è amato e l’invio ad amare come siamo amati. La missione della chiesa è la stessa di Gesù, inviato dal Padre verso i fratelli. Per questo siamo creature nuove, vivificate dal suo Spirito, che è amore, dono e perdono da offrire a tutti. Se non perdoniamo, non siamo come lui.

80 – Gv 20,19-23    

81 – Gv 20,24-31   

21 Aprile 2019 – Pasqua di Resurrezione

Gv 20,1

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. 

Ermes Ronchi, su Avvenire: «Non cercate tra i morti Colui che è vivo» ”  >>>

Enzo Bianchi, monastero di Bose“Non è qui, è risorto!” >>>

Gesuiti Villapizzone, Milano ( http://www.gesuiti-villapizzone.it/sito/lectio/vangeli.html )

Perché cercate il vivente con i morti?

Gesù non è da cercare tra i morti: è il Vivente, che con il suo amore ha vinto la morte. Lo incontriamo nella nostra vita di ogni giorno, ricordando e seguendo la sua parola che ci fa camminare come lui ha camminato.

Nel Sabato Santo

Che cosa è avvenuto? Oggi sulla terra c’è grande silenzio, perché il re dorme: la terra è rimasta sbigottita e tace, perché il Dio fatto carne si è addormentato e ha svegliato coloro che da secoli dormivano. Dio è morto nella carne ed è sceso a scuotere il regno degli inferi. […] Egli vuole scendere a visitare quelli che siedono nelle tenebre e nell’ombra di morte. Dio e il figlio suo vanno a liberare dalle sofferenze Adamo ed Eva che si trovano in prigione.

Anonimo del IV sec., Omelia sul sabato santo

14 Aprile 2019 – Domenica delle Palme

Ermes Ronchi, su Avvenire: Fattosi carne il Verbo ora entra anche nella morte ”  >>>

Enzo Bianchi, monastero di BoseTentazione e perdono >>>

Io sono in mezzo a voi come colui che serve

Il Figlio, consegnato nelle mani dei fratelli, ne porta su di sé anche il male. Anche quello dei discepoli, dalla violenza di chi lo tradisce a quella di chi ancora litiga per dominare

 

Pregate gli uni per gli altri per essere guariti

Lunedì 8 aprile 2019              “…tesori per gli ultimi giorni” . Lectio Divina su Gc 4,13 – 5, 6 >>>

Martedì 9 aprile 2019             ” Siate dunque costanti…”. Lectio Divina su Gc 5, 7-12 >>>

Mercoledì 10 aprile 2019       ” … chi tra voi è nel dolore, preghi”. Lectio Divina su Gc 5, 13-20 >>>

                                                                                                                                 AUDIO >>>

Domenica 7 Aprile – V Domenica di Quaresima

Ermes Ronchi, su Avvenire: Il Signore apre le porte delle nostre prigioni”  >>>

Enzo Bianchi, monastero di Bose: Nessuna condanna, solo misericordia >>>

Gesuiti di Villapizzone (Mi) – Giovanni 8,1 -11  Gv 8,1-11  

Neppure io ti condanno

È la sintesi narrativa del messaggio evangelico: l’incontro trala miseria e la misericordia. Il Figlio ci comunica l’amore del Padre. I peccatori lo accolgono: ne hanno sete. Noi, come l’adultera, tradiamo lo Sposo; ma lui sempre ci rinnova col suo perdono. C’è però la coscienza del male che continua a lapidarci: come lo scriba e il fariseo, vuole impedirci di vivere del suo amore gratuito.

Domenica 31 Marzo – IV Domenica di Quaresima

Ermes Ronchi, su Avvenire: Non importa perché torni. A Dio basta il primo passo”  >>>

Enzo Bianchi, monastero di BoseL’amore frustrato del Padre >>>

31 Marzo 2019 -IV Domenica di Quaresima – Anno C

Gioite con me!Perché trovaila pecora mia,la perduta!

Gesù mangia con i peccatori: la porta della salvezza è larga per chi ha bisogno di misericordia, stretta per chi confida nei propri meriti.L’amore del Figlio per un fratello perduto ne mostra il valore infinito: è figlio del Padre!

 Padre Raniero Cantalamessa   >>>
 Quaresima 2019 >>>
Commenti al Vangelo >>>